SPESE GIUDIZIALI NEL PROCESSO CIVILE

IL CONTRIBUTO UNIFICATO PER L’ISCRIZIONE DELLA CAUSA A RUOLO

Ai sensi del D.P.R. 115/2002 e successive modifiche ed integrazioni, nel processo civile il contributo unificato di iscrizione a ruolo è dovuto per ciascun grado di giudizio in relazione al valore del procedimento che si determina in base alle modalità indicate nel codice di procedura civile. La legge prevede, poi, un aumento della metà del contributo da versare per tutti i procedimenti di impugnazione ed il valore da versare viene raddoppiato sia per i tutti i giudizi innanzi alla Corte di Cassazione sia per quelli di competenza delle Sezioni specializzate istituite presso ogni Tribunale.

Infine, ai sensi dell’art.14, comma 3, D.P.R. 115/2002, la parte che si costituisce in giudizio per prima, quando modifica la domanda o propone domanda riconvenzionale o formula la chiamata in causa del terzo, cui consegue un aumento del valore della causa, è tenuta a procedere con il pagamento integrativo del contributo unificato.

Tutte le altre parti, quando modificano la domanda o propongono domanda riconvenzionale o formulano la chiamata in causa del terzo o svolgono un autonomo intervento, sono tenute, ex lege, a versare un autonomo contributo unificato, quantificato sulla base del valore della domanda proposta.

Indichiamo quindi qui di seguito la tabella aggiornata del contributo unificato:

PROCEDIMENTI ORDINARI

VALORE CONTRIBUTO UNIFICATO

 

a) Per i processi di valore fino ad €. 1.100,00

€. 43,00

b) Per i processi di valore superiore ad €. 1.100,00 e fino ad €. 5.200,00

€. 98,00

c) Per i processi di valore superiore ad €. 5.200,00 e fino ad €. 26.000,00

€. 237,00

d) Per i processi di valore superiore ad €. 26.000,00 e fino ad €. 52.000,00

€. 518,00

e) Per i processi di valore superiore ad €. 52.000,00 e fino ad €.260.000,00

€. 759,00

f) Per i processi di valore superiore ad €. 260.000,00 e fino ad €.520.000,00

€. 1.214,00

g) Per i processi di valore superiore ad €. 520.000,00

€. 1.686,00

h) Per i processi di valore indeterminabile

€. 518,00

i)  Per i processi di volontaria giurisdizione

€. 98,00

 

 

PROCEDIMENTI SPECIALI (di ingiunzione e di eventuale opposizione, convalida di sfratto, cautelari, sommari di cognizione, possessori opposizioni a sentenze di fallimento)

RIDUZIONE CONTRIBUTO PARI AL 50% DEI VALORI DI CUI SOPRA

 

 

ALTRI PROCEDIMENTI

VALORE CONTRIBUTO

a) Processi esecutivi mobiliari di valore fino ad €.2.500,00

€. 43,00

b) Processi esecutivi mobiliari di valore superiore ad €. 2.500,00

€.139,00

c) Processi esecutivi immobiliari

€. 278,00

d) Processi esecutivi di consegna o rilascio e di esecuzione di obblighi di fare e non fare  

€. 139,00

e) Processi di opposizione agli atti esecutivi

€. 168,00

f) Procedimenti fallimentari (dalla dichiarazione di fallimento)

€. 851,00

g) Opposizione alla sentenza dichiarativa di fallimento)

Riduzione 50%

h) Istanza di fallimento

€. 98,00

i)  Separazione consensuale e divorzio consensuale

€.43,00

j) Separazione giudiziale e divorzio giudiziale

€.98,00

 

N.B. Per tutti i procedimenti di impugnazione il contributo unificato è aumentato della metà e innanzi alla Corte di Cassazione il Contributo unificato è raddoppiato.

Al momento dell’iscrizione a ruolo della causa occorre, altresì, versare una marca da bollo di €. 27,00.

DIRITTI DI COPIA AUTENTICA IN VIGORE DAL 03/05/2014 PRESSO IL TRIBUNALE CIVILE

Per ogni copia autentica richiesta presso il Tribunale occorre pagare una marca da bollo che viene quantificata in base al numero di pagine dell’atto o del provvedimento (per cui si richiede l’autenticazione) ed in base all’urgenza con cui si vuole ottenere l’autentica.

Gli importi dovuti e da versare sono stati, da ultimo, aggiornati con il D.M. 10/03/2014 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 91 del 18/04/2014.

PAGINE

1 COPIA

2 COPIE

3 COPIE

4 COPIE

5 COPIE

6 COPIE

01-04

€.11,06

€.22,12

€.33,18

€.44,24

€.55,30

€.66,36

URGENTI

€.33,18

€.66,36

€.99,54

€.132,72

€.165,90

€.199,08

05-10

€.12,09

€.25,80

€.38,70

€.51,60

€.64,50

€.77,40

URGENTI

€.38,70

€.77,40

€.116,10

€.154,80

€.193,50

€.232,20

11-20

€.14,73

€.29,46

€.44,19

€.58,92

€.73,65

€.88,38

URGENTI

€.44,19

€.88,38

€.132,57

€.176,76

€.220,95

€.265,14

21-50

€.18,42

€.36,84

€.55,26

€.73,68

€.92,10

€.110,52

URGENTI

€.55,26

€.110,52

€.165,78

€.221,04

€.276,30

€.331,56

51-100

€.27,63

€.55,26

€.82,89

€.110,52

€.138,15

€.165,78

URGENTI

€.82,89

€.165,78

€.248,67

€.331,56

€.414,45

€.497,34

 

N.B: oltre 100 pagine non urgenti: €.27,63 + €. 11,06 ogni ulteriori 100 pagine o frazioni di 100

Oltre 100 pagine urgenti: €. 82,89 + €.33,18 ogni ulteriori 100 pagine o frazioni di 100

DIRITTI DI COPIA SEMPLICE IN VIGORE DAL 03/05/2014 PRESSO IL TRIBUNALE CIVILE

Occorre pagare una marca da bollo ogni qualvolta occorra fare copia semplice (senza la dichiarazione di conformità) di atti e di documenti relativi a procedimenti giudiziari.

Anche in tal caso, l’importo da corrispondere viene calcolato in base al numero di pagine ed all’urgenza con cui si vuole ottenere la copia semplice dell’atto o del documento.

NUMERO DI PAGINE

DIRITTI COPIE NON URGENTI

DIRITTI COPIE URGENTI

01-04

€.1,38

€. 4,14

05-10

€. 2,76

€. 8,28

11-20

€. 5,52

€. 16,56

21-50

€.11,06

€. 33,18

51-100

€. 22,10

€. 66,30

 

N.B: oltre 100 copie semplici non urgenti: €.22,10 + €. 9,21 ogni ulteriori 100 pagine o frazioni di 100

Oltre 100 copie semplici urgenti: €. 66,30 + €.27,63 ogni ulteriori 100 pagine o frazioni di 100

News dello studio

feb6

06/02/2023

IL PAYBACK e la VIOLAZIONE DI FONDAMENTALI DIRITTI

IL PAYBACK e la VIOLAZIONE DI FONDAMENTALI DIRITTI

1. LA FONTE NORMATIVA E LA REGOLAMENTAZIONE  Il termine pay back sta ad indicare il ripiano da parte delle società fornitrici di dispositivi medici dello sfondamento del tetto di spesa prefissato

dic4

04/12/2022

IL GIUDICE DELLE LEGGI E GLI OBBLIGHI VACCINALI “NON IRRAGIONEVOLI” E “NON SPROPORZIONATI”

IL GIUDICE DELLE LEGGI E GLI OBBLIGHI VACCINALI “NON IRRAGIONEVOLI” E “NON SPROPORZIONATI”

E così, come ormai a tutti noto, dopo oltre ventiquattro inusuali ore di camera di consiglio, la Corte Costituzionale, il Giudice supremo delle leggi italiane, ha pubblicato uno stringato comunicato

nov26

26/11/2022

CESSIONE DI MONETA VIRTUALE SOGGETTA AL T.U.F. PER LA CASSAZIONE PENALE, SE I BITCOIN SONO SCAMBIATI CON FINALITÀ DI INVESTIMENTO SONO STRUMENTI FINANZIARI E NON MEZZI DI PAGAMENTO

Quali i criteri distintivi fra attività di exchange soggetta a comunicazione e proposta di investimento finanziario soggetta al T.U.F. – le conseguenze penali in caso di abusivismo. La

News

feb7

07/02/2023

Compensi avvocato e prescrizione presuntiva: l’intervento della Cassazione

<p>Il giudice non può ritenere superata

feb7

07/02/2023

Violenza privata on line e prova tramite screenshot

<p>L’attendibilità delle dichiarazioni